Questo sito utilizza solo cookie tecnici, per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.

Accedi per utilizzare tutti i servizi del Portale e per l'Area riservata ai Soci.

Diversamente Bergamo

Accedi
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Ultimi aggiornamenti dalla ricerca internazionale

Ultimi aggiornamenti dalla ricerca internazionale 13/12/2012 00:29 #142

  • Roberta B.
  • Avatar di Roberta B.
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 82
  • Ringraziamenti ricevuti 3
I lavori più recenti sulle alterazioni del flusso venoso in persone con SM. Una sintesi degli studi presentati ad ETCRIMS 2012

L’insufficienza venosa cerebrospinale cronica (CCSVI) descrive un’anomalia del flusso venoso, proposta per la prima volta in letteratura nel 2009 dal professor Zamboni come ipotesi di possibile causa legata alla SM.

Negli ultimi anni tale ipotesi è stata al centro dell’interesse di molti scienziati, i quali hanno prodotto diverse ricerche.

All’ECTRIMS 2012 (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis), la più grande conferenza internazionale dedicata alla ricerca di base e clinica sulla sclerosi multipla (SM), sono stati presentati – oltre allo studio CoSMo, promosso da AISM e dalla sua Fondazione - molti studi sulla CCSVI. Alcuni già terminati altri ancora in corso di analisi.

Sono 28 i lavori discussi tramite esposizione di poster o presentazione orale. Più del 50% dei lavori presentati sono riferiti alla diagnosi di CCSVI e alterazioni del flusso venoso in varie forme di SM (SM recidivante remittente, SM progressive, sindrome clinicamente isolata, SM pediatrica) confrontate con persone con altre malattie neurologiche o con controlli sani.

I metodi diagnostici utilizzati sono molteplici e comprendono la sonografia, differenti immagini di Risonanza Magnetica, la Fotopletismografia e la venografia.

Dall’analisi di questi lavori si evince che di fatto non esiste ancora una tecnica “gold standard” per la diagnosi della CCSVI e viene sottolineata l’importanza di un approccio multimodale utilizzando differenti tecniche.

Inoltre, la maggior parte dei lavori ha analizzato un basso numero di persone sia nel gruppo SM che nei gruppi di controllo.

Fonte AISM
Roberta B.
Ultima modifica: 13/12/2012 00:38 da Roberta B..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Ultimi aggiornamenti dalla ricerca internazionale 13/12/2012 00:34 #143

  • Roberta B.
  • Avatar di Roberta B.
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 82
  • Ringraziamenti ricevuti 3
I risultati dello studio CoSMo indicano che il 97% delle persone con SM non ha la CCSVI. Percentuali analoghe nei controlli sani e nei pazienti con altre malattie neurodegenerative indicano che non c’è associazione tra CCSVI e SM.
Roberta B.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.148 secondi

 

 
 Per scrivere su un topic è necessario essere registrati.
Registra un Account gratuito, cliccando qui.
 
 
 
 
 
Diversamente Forum è il Forum dell'Associazione Diversamente Bergamo ed è regolamentato da specifico regolamento.
La sottoscrizione di un nuovo account e la pubblicazione, implicano che l'utente abbia accettato il regolamento di utilizzo.
Ciascun utente è responsabile per le note che pubblica.